PNRR, il Comune aderisce a 5 bandi per i Servizi Digitali NextGenerationEU

Il Comune di Paderno d’Adda ha aderito a 5 bandi PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la transizione digitale delle Pubbliche Amministrazioni e la digitalizzazione dei servizi al cittadino:

– Misura 1.4.3 Adozione alla Piattaforma PagoPA;

– Misura 1.4.3 Adozione App IO;

– Misura 1.4.4. Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale SPID/C.I.E.;

– Misura 1.4.1 Esperienza del cittadino nei servizi pubblici

Misura 1.2 Abilitazione al Cloud per le PA locali;

Il progetto del Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale si chiama Identità Digitale 2026 e ha stanziato risorse dedicate alle Pubbliche Amministrazioni per allineare l’Italia alle altre nazioni europee.

I NUMERI DEL PROGETTO DI PADERNO D’ADDA.

Il totale dei finanziamenti ottenuti è pari a 202.179 euro sui seguenti assi.


Misura 1.4.3 – App IO e Piattaforma Pago PA

Contributo € 12.150 – Decreto di finanziamento 24-3/2022-PNRR per App Io

Contributo € 18.210 – Decreto di finanziamento n. 23-3/2022- PNRR per PagoPa

Potenziare il sistema PagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni, e l’app IO, quale principale punto di contatto tra Enti e cittadini per la fruizione dei servizi pubblici digitali.


Misura 1.4.4. Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale – SPID CIE

Contributo € 14.000 – Domanda inoltrata in data 17.11.2022

Favorire l’adozione dell’identità digitale (Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID e Carta d’Identità Elettronica, CIE) e dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR).


Misura 1.4.1 – Esperienza del cittadino nei servizi pubblici

Contributo € 79.922 – Decreto di finanziamento N. 32-2/2022-PNRR

Migliorare l’esperienza dei servizi pubblici digitali definendo e promuovendo l’adozione di modelli collaudati e riutilizzabili per la creazione di siti internet e l’erogazione di servizi pubblici digitali.


Investimento 1.2 – Abilitazione al Cloud per le PA locali

Contributo € 77.897 – Domanda accettata, in attesa di decreto

Implementare un programma di supporto e incentivo per migrare sistemi, dati e applicazioni delle pubbliche amministrazioni locali verso servizi cloud qualificati.

FINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA – NextGenerationEU

Condividi:
Argomenti